LASER  
 
Il laser, sempre più utilizzato in vari settori della medicina, ha un ruolo di primaria importanza nella medicina estetica per trattare numerose patologie ed inestetismi della pelle.

I trattamenti laser

Negli ultimi 20-30 anni nel settore della medicina e della chirurgia è stato introdotto l'utilizzo della tecnologia laser (ovvero amplificazione di luce mediante emissione stimolata di radiazione).
La tecnologia del laser, applicata in campo medico sia chirurgico che dermatologico e vascolare, è conosciuta ed utilizzata con successo ormai da vari anni.
Esistono diverse tipologie di laser che differiscono a seconda della lunghezza d’onda emessa e quindi hanno differenti utilizzi, infatti ciascun tipo di laser viene assorbito da un particolare pigmento, e quindi ha un differente "bersaglio".
Ad esempio nella medicina estetica possono essere adoperati con successo varie tipologie di laser per correggere difetti estetici congeniti o acquisiti.
Il laser è selettivo, vediamo quali sono i bersagli che colpisce ciascun tipo di laser:
I tessuti hanno solitamente un contenuto variabile di pigmenti quali emoglobina, cromofori e acqua diversi tra loro, e quindi il medico estetico o chirurgo estetico dovrà impiegare per il trattamento, il laser che emette le radiazioni elettromagnetiche che vengono maggiormente assorbite da quel particolare tessuto bersaglio.
L’effetto terapeutico dipende, oltre che dall’assorbimento selettivo da parte del tessuto bersaglio, anche dall’intensità della radiazione elettromagnetica e dalla durata dei trattamenti laser.
E’ facilmente intuibile quindi che non esiste un laser che sia valido per ogni tipo di patologia o difetto estetico, ma occorre utilizzare il tipo di laser maggiormente appropriato ed efficace.
Ecco quindi l’importanza di affidarsi sempre ad un medico o chirurgo esperto, qualificato e preparato, che possa garantire la necessaria sicurezza del trattamento laser.

I tipi di laser in chirurgia estetica

Di seguito elenchiamo i principali tipi di laser utilizzati presso la nostra struttura, e ricordiamo che ciascuno ha un differente e specifico utilizzo:

Laser CO2

Laser CO2 FRAZIONATO

Laser Nd-Yag

Laser Er-Yag

Laser Qs-Yag

Laser Lp-Yag

Erbium

I trattamenti laser in medicina estetica
In particolare il laser, oltre ad un utilizzo chirurgico in sostituzione del bisturi, può ridurre o eliminare molti difetti ed inestetismi della pelle dermatologici e vascolari. Per quanto riguarda il laser vascolare, ricordiamo che può essere utile per eliminare teleangectasie e capillari, varici e micro-varici.
Per quanto riguarda l’utilizzo del laser in campo dermatologico è utilizzato con successo per cancellare l' angioma e per rimuovere cisti, verruche, fibromi, condilomi, nevi e neoformazioni benigne (laser chirurgico).
Inoltre per cancellare tatuaggi , macchie della pelle, iperpigmentazioni e lesioni pigmentate quali macchie senili e solari, couperose, rosacea ed eritrosi.
In chirurgia estetica ricordiamo i trattamenti laser per eliminare le rughe e ringiovanire la pelle del volto, ed in particolare per eliminare o ridurre le rughe del volto, degli occhi, delle labbra, oppure per eseguire il ringiovanimento cutaneo non ablativo ed il laser skin resurfacing (ringiovanimento cutaneo ablativo), il fotoringiovanimento con luce pulsata (ringiovanimento cutaneo non ablativo).
Con il laser possono anche essere trattate le cicatrici da acne, cicatrici ipertrofiche e cicatrici cheloidi.
Ricordiamo inoltre uno dei trattamenti maggiormente richiesti che è l'epilazione progressivamente definitiva, sia per esigenze estetiche, che patologiche quali l'irsutismo. Solitamente sono necessarie più sedute per completare un trattamento, ma il numero di sedute, la loro durata e distanza nel tempo, nonché il costo relativo, variano a seconda del tipo di trattamento che si vuole effettuare e a seconda del paziente, ovvero di come si presenta l’inestetismo in questione.

Principali applicazioni del laser e trattamenti laser più richiesti:
- Couperose e rosacea
- Angiomi
- Varici e vene varicose
- Macchie della pelle, iperpigmentazioni,lesioni pigmentarie,macchie solari
- Melasma e cloasma
- Eritrosi
- Capillari(teleangectasie), microvarici
- Epilazione progressivamente definitiva
- Cancellare tatuaggi
- Rughe del volto
- Ringiovanimento cutaneo non ablativo
- Laser skin resurfacing
- Cicatrici ipertrofiche e cheloidi
- Nevi
- Verruche
- Fibromi
- Condilomi
- Neo formazioni begnigne
- Cicatrici acneiche

Laser CO2
Il laser CO2 pulsato consiste in un raggio ad anidride carbonica che agisce sul contenuto d’acqua delle cellule, vaporizzandole.
Il bersaglio del laser CO2 è quindi l’acqua contenuta all’interno delle cellule, senza danneggiare o ustionare i tessuti circostanti.
I vantaggi del laser CO2 sono rappresentati da un ridotto danno termico, minor sanguinamento, minore infiammazione e miglior cicatrizzazione.
E' adoperato con successo, per il Ringiovanimento cutaneo ablativo ed il Laser Skin Resurfacing.
Infatti nel ringiovanimento cutaneo ablativo, detto anche Laser Skin Resurfacing.
elimina gli strati più superficiali della pelle che verrà rigenerata da un nuovo tessuto, e provoca una contrazione delle fibre di collagene rendendo la pelle molto più tonica; inoltre il surriscaldamento del tessuto funge anche da stimolo per la produzione di nuovo collagene.
In particolare ad esempio, il peeling effettuato con laser CO2 provoca la vaporizzazione dello strato superficiale della pelle e la successiva formazione di nuovo tessuto, che dona alla pelle un aspetto più giovane e fresco.
Un altro vantaggio del laser C02 è dato dalla sicurezza delle zone trattate, le quali vengono "livellate" sempre allo spessore desiderato.
Nel campo della chirurgia estetica il laser CO2, invisibile ed a raggi infrarossi, ha soppiantato il bisturi in molti tipi di intervento.

I vantaggi rispetto al bisturi tradizionale sono:

Precisione assoluta, cicatrici poco visibili, ridotto sanguinamento, tempi di guarigione ridotti. E' utile ricordare che prima di sottoporsi al trattamento bisogna evitare assolutamente l'esposizione ai raggi solari e/o a lampade UVA nelle settimane precedenti al trattamento,non assumere farmaci che aumentino la sensibilità della pelle alla luce; cosi come nel periodo post-operatorio è necessario applicare una pomata antibiotica per alcuni giorni fino alla guarigione.
Le zone trattate devono essere protette con filtri solari ad alta protezione, l’arrossamento scompare nel giro di alcune settimane.

Indicazioni terapeutiche per il laser CO2 frazionato
Da qualche anno è apparso sul mercato un nuovo tipo di laser che unisce alla grandissima esperienza (il laser CO2 è sul mercato da decenni) una novità particolare: il frazionamento della lesione. Infatti il laser frazionato prevede l’utilizzo di un brevetto assai particolare che permette di creare una lesione sulla cute frazionata: non viene lesa nella sua interezza, ma un particolare scanner distribuisce in modo frazionale piccoli coni di lesione con una precisa matrice. Tutte queste microferite tendono com'è naturale alla guarigione stimolando in questo modo la formazione di collagene autologo, dell’organismo, che va a riparare la lesione subita. In questo modo è possibile trattare un intero viso, insieme al collo ed eventualmente al decolletè e le mani senza anestesia, od eventualmente con una anestesia topica con crema. Il down time, il tempo necessario alla guarigione, è nettamente minore e solitamente se trattiamo un viso completo possiamo dire che in circa 10 giorni la guarigione è avvenuta completamente.

Il laser CO2 è spesso utilizzato al posto del bisturi, ed inoltre per effettuare trattamenti laser in vari inestetismi o patologie, quali:
- Peeling superficiali
- Ringiovanimento cutaneo ablativo - skin resurfacing
- Rughe delle labbra
- Rughe degli occhi
- Rughe del volto
- Verruche
- Fibromi
- Condilomi
- Cheratosi seborroiche
- Cicatrici da acne
- Cicatrici ipertrofiche
- Rimozione di piccole neoformazioni benigne
- Cheratosi ,Rinofima /Pigmentazioni cutanee

Prima del trattamento con Laser CO2
E' importante evitare l'esposizione al sole o a lampade UVA e non assumere farmaci che aumentano la sensibilità della pelle alla luce.

Dopo il trattamento con Laser CO2
Dopo il trattamento la pelle rimane arrossata per qualche settimana, e in questo periodo è da evitare l'esposizione al sole o alle lampade abbronzanti, e dopo il trattamento il medico applicherà una crema antibiotica ed antinfiammatoria.
In ogni caso è necessario per i trattamenti con laser Co2, affidarsi sempre ad un Medico preparato, serio e competente, presso una struttura seria ed affidabile, che garantisca al paziente la massima sicurezza, sia per evitare possibili complicanze quali ustioni, danni termici, o problemi di cicatrizzazione, che per un risultato finale ottimale.

SYNCRO HP LA PIATTAFORMA COMPLETA AL SERVIZIO DEL PROFESSIONISTA

SYNCRO HP è una speciale piattaforma che prevede tre diverse sorgenti laser.
Il laser Nd-Yag a impulso lungo, assicura l'epilazione perfetta su tutti i fototipi cutanei, e il successo nel trattamento di lesioni vascolari di diversa origine(teleangectasie, emangiomi, eritrosi) nell'area del viso, del tronco e delle gambe.
Comprovata l'efficacia per il tightening, per il trattamento non ablativo delle rughe, per il ringiovanimento cutaneo e nel trattamento della follicolite.
Il laser Nd: YAG Q-Switched consente la rimozione dei tatuaggi scuri(neri o blu) senza ledere la cute.
Il laser Er: YAG rimuove delicatamente sottilissimi strati cutanei con il quale è possibile eliminare le rughe e trattare lesioni dermatologiche come macchie, nevi, cicatrici acneiche.